logo enterprise

clip art sicurezza sul lavoro      clip art sicurezza della vita

 

sicurezza sul lavoro

normativa

la normativa

omissione di soccorso

indicazioni della commissione consultiva: stress lavoro correlato

accordo europeo stress sul lavoro

link utili

primo soccorso

la valutazione del contesto

sanguinamenti

ansia e paura

sicurezza della vita

lavori in casa

le scale

i bambini

sicurezza sul lavoro: strumenti, informazioni e idee per promuovere la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro

LE GRANDI QUESTIONI DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

Credo che nessuno, sano di mente, metta in discussione il fatto che la sicurezza sui luoghi di lavoro è un fatto essenziale, eppure ogni giorno si verificano incidenti (molti più di quelli denunciati, purtroppo!) quali sono quindi le variabili su cui si può o si deve intervenire?

A mio avviso il primo aspetto è culturale:esiste una relazione precisa tra ciò che è ritenuto "sicuro" e "giusto" e le misure che si possono adottare per preservare la salute. Se una misura non è ritenuta adeguata, o semplicemente non c'è la percezione del problema non c'è prevenzione! L'esempio più banale riguarda i dispositivi di protezione individuale: è necessario che siano disponibili e di qualità adeguata, ma se i lavoratori non sono convinti della loro utilità semplicemente non li useranno! 

Il che ci porta all'aspetto normativo: la normativa sulla sicurezza si è molto evoluta negli ultimi 10 anni in Italia, questo probabilmente grazie anche alla crescente sensibilità per questo grande problema sociale, ma ancora molto c'è da fare. Continuando con l'esempio dei dispositivi di protezione: il legislatore obbliga il datore di lavoro a mettere a disposizione dei lavoratori gli strumenti previsti dalla legge e dalla buona prassi. Bene. Ma ancora meglio se il datore di lavoro oltre che obbligato è anche convinto che gli strumenti siano utili....esattamente come per il lavoratore, la motivazione è un elemento essenziale. Il che ci porta ad analizzare la norma secondo due aspetti: 

 prescrittivo e  sanzionatorio

il primo è senza dubbio il più interessante per noi: la normativa infatti indica "il modo migliore per..." cioè acquisisce (idealmente) lo standard e lo trasforma in prescrizione. Ovviamente gli standard si alzano con il migliorare della situazione... e la norma evolve in un circolo virtuoso

Da sempre i giuristi sostengono che non può esservi norma senza sanzione, ma le sanzioni hanno anche un valore sociale e culturale, ed è anche di questo che ci piacerebbe discutere.

Il terzo aspetto essenziale per la sicurezza è la tecnologia: con lo sviluppo della ricerca e della tecnologia applicata possiamo disporre di strumenti più sicuri e di una migliore pianificazione. I problemi sono: gestire il cambiamento, perché adottare strumenti nuovi significa cambiare modo di lavorare; i costi: ovviamente adeguarsi costa ed è necessario trovare un modo per ammortizzare gli investimenti

la sicurezza sul lavoro è un ambito di studio immenso, e grazie al contributo dei professionisti, in continua evoluzione, per questo riteniamo essenziale il forum: speriamo che in questo spazio appaiano i contributi di chi ogni giorno trova e applica buone soluzioni concrete e desidera condividerle

 

<< torna alla home page